Feuerstein e il suo Metodo

“L’intelligenza è modificabile”

L’intelligenza è definita come la propensione dell’organismo a modificarsi, nella sua struttura cognitiva, in risposta al bisogno di adattarsi a nuovi stimoli che si presentano, siano essi di origine interna che esterna. Non è dunque considerata dal Professore Reuven Feuerstein un patrimonio statico, dipendente dal codice genetico, con livelli di evoluzione già designati. La nostra mente è dinamica, plastica e caratterizzata da un potenziale suscettibile di continui sviluppi.

Quando il Professore introduce il concetto di Modificabilità Cognitiva Strutturale (M.C.S.) all’interno del suo pensiero, consegna a chi lo legge, lo studia, lo applica, non solo un messaggio di speranza e una visione positiva dell’essere umano, ma un Metodo: in ognuno di noi, sebbene possano esserci difficoltà congenite o acquisite, temporanee o permanenti, a qualsiasi età, c’è una possibilità intrinseca di arricchimento rispetto alla situazione in cui ci troviamo, un potenziale intrinseco di propensione all’apprendimento.

Come si può potenziare la mente?

Feuerstein presenta con la sua teoria dell’ Esperienza di Apprendimento Mediato (E.A.M.), la figura del mediatore di stimoli, il quale ha un ruolo chiave nello sviluppo del potenziale di apprendimento di TUTTI gli esseri umani: attraverso il suo intervento può favorire nell’individuo, l’acquisizione di nuove strategie di pensiero, fornendogli la possibilità di imparare ad imparare.

Il Professore ci insegna che se l’individuo è un sistema aperto e in apprendimento, altrettanto può esserlo la nostra società, in un processo di integrazione, rinnovamento e miglioramento.

Il principale strumento di intervento è il Programma di Arricchimento Strumentale (P.A.S.), una serie di 14 strumenti (P.A.S. Standard) e di 11 strumenti (P.A.S. Basic), costituiti da una collezione di esercizi carta-matita senza un contenuto proprio. Il mediatore Feuerstein, abilitato all’applicazione di tali strumenti, può operare in diversi contesti, quali quelli scolastici, terapeutici ed aziendali.

 

CHI È IL PROF. FEUERSTEIN

Il Prof. Reuven Feuerstein nasce in Romania nel 1921.

Durante la II Guerra Mondiale viene internato in un campo di concentramento da cui fugge raggiungendo Israele. Qui si occupa dei bambini che avevano vissuto l’esperienza dei campi di concentramento ed erano arrivati in Israele con traumi psicologici e difficoltà di apprendimento. Diventa docente di psicologia all’Università di Tel Aviv e professore associato alla Vanderbilt University di Nashville.

Nel 1992 fonda a Gerusalemme l’ICELP – International Center for Enhancement of Learning Potential (Centro per lo Sviluppo del Potenziale di Apprendimento), oggi denominato Feuerstein Institute. Il centro si occupa di formazione, ricerca e riabilitazione cognitiva, rappresentando un punto di riferimento per le famiglie, che hanno necessità di supporto nello sviluppo cognitivo dei figli, e per la ricerca scientifica internazionale.

Nel 1999 l’Università degli studi di Torino ha conferito al prof. Reuven Feuerstein la laurea honoris causa in Scienze dell’Educazione indicandolo come: “una delle figure più autorevoli della pedagogia contemporanea, per la rilevanza scientifica e sociale della metodologia e della strumentazione da lui elaborate e applicate ormai in tutto il mondo in un crescendo di consensi da parte di studiosi con diverse affiliazioni teoriche”.

Il prof. Reuven Feuerstein si è spento il 29 aprile 2014 a Gerusalemme.