A settembre… in prima elementare!!! Siamo pronti?! – parte 2

A settembre… in prima elementare!!! Siamo pronti?! – parte 2

Attività per stimolare i prerequisiti dell’apprendimento

Nello scorso articolo abbiamo visto quali sono gli “ingredienti” fondamentali per iniziare con serenità la scuola primaria. Possiamo aiutare e sostenere i nostri bambini attraverso giochi e attività che stimolino queste abilità?

… Certo! Ecco qui alcuni esempi da proporre e fare insieme ai nostri bambini!

 

→ Abilità metafonologiche

“Cosa c’è qui dentro?”    

Abilità stimolata Sintesi sillabica
    MaterialiSacchetto di stoffa
Alcune immagini ritagliate o piccoli oggetti da inserire all’interno del sacchetto

REGOLE DEL GIOCO

I genitori prendono l’immagine (o l’oggetto) senza tirarlo fuori dalla federa e pronunciano il nome dividendo la parola in sillabe: “ho trovato un TAP – PO!”. Il bambino dovrà indovinare la parola e a quel punto si tirerà fuori dal sacchetto.

Attenzione! iniziare con parole semplici di 2 sillabe, e solo quando il bambino si sarà esercitato un pò e non farà errori, inseriamo parole più lunghe continuando ad aumentare la difficoltà gradualmente.


“Puzzle”

Abilità stimolataSegmentazione sillabica
MaterialiComputer e stampante
Immagini
Forbici 

REGOLE DEL GIOCO

Stampa e ritaglia  una ventina di immagini come questa qui sotto e suddividila in tante parti quante sono le sillabe della parola (in questo caso 3)

BA NA NA

Si possono utilizzare parole di differente lunghezza: bisillabe, trisillabe o quadrisillabe. Ritaglia e divertiti a ricreare il puzzle: per ciascuna parola, una volta ricostruita, occorre ripeterla divisa a pezzettini!

Varianti:

– togliere un pezzettino (una sillaba) e dire: “Che parte di parola rimane?” (es. “togliamo BA, cosa rimane? …NANA!”)

– individuare altre parole che iniziano/finiscono con la stessa sillaba 


“Inventiamo filastrocche”

Abilità stimolataRiconoscimento di rime
MaterialiComputer e stampante
Immagini

REGOLE DEL GIOCO

Dovete semplicemente inventare una filastrocca, della lunghezza che preferite! L’importante è che, almeno in una strofa, ci siano parole in rima!

Genitore: “C’era una rana nello stagno…

insieme al suo amico ………… ? ”   “RAGNO!”

Attenzione! Se il bambino è in difficoltà, aiutatelo enfatizzando il suono finale della parola in rima 

(… staGNO, GNO, GNO…. come… ?).

 

Abilità narrative

“Leggere libri e raccontare storie”

Abilità stimolataAbilità narrative
Lessico
Organizzazione del discorso 
MaterialiComputer e stampante
Immagini

Dadi “storie”

Sappiamo tutti come leggere i libri sia fondamentale per tanti motivi: tra questi troviamo sicuramente il potenziamento le abilità narrative del bambino! 

E’ possibile raccontare storie sempre diverse, anche partendo dalla stessa, per esempio inventando nuovi finali o scenari.

E allora … Via con l’immaginazione!!

 

Variante:
Per rendere il gioco ancora più accattivante, si possono utilizzare questi particolari dadi: su ogni faccia è raffigurata un’immagine. Lanciateli per inventare storie sempre più originali!

 

Discriminazione visiva

“Caccia alle differenze e trova il dettaglio!”

Abilità stimolataDiscriminzione visiva
Attenzione focalizzata
Attenzione sostenuta
Confronto
MaterialiComputer e stampante
Immagini

Confrontare due o più immagini e trovare differenze rispetto alla forma, al colore e alla dimensione

Trova i particolari…: Cercate foto o immagini che siano ricchi di dettagli e giocate ad individuare particolari e/o piccoli oggetti. Ecco un esempio di immagine adatta a questo tipo di attività!

Discriminazione uditiva

“Che suono è questo?”

Abilità stimolataDiscriminazione uditiva
Attenzione uditiva
MaterialiComputer 

Fate ascoltare al bambino dei suoni diversi (per esempio di diversi strumenti musicali) e di diversi velocità e intensità. 

Esempi: “Quando senti il tamburo salta!!”, “Se senti un suono molto forte corri, se invece il suono è molto debole cammina!”

L’obiettivo è che il bambino impari a prestare attenzione ai suoni.

 

Abilità logico-matematiche

CONOSCERE I NUMERI

“Filastrocche e canzoni”

Per facilitare la memorizzazione della sequenza numerica. 

Esempio tratto da www.favolefantasia.com

“Attività quotidiane”

  • Fare la spesa insieme (es. contare le mele mentre le mettiamo nel sacchetto)
  • Contare i gradini che dobbiamo salire per entrare a casa

ASSOCIAZIONE TRA NUMERO E QUANTITA’

“Memory tra numeri e quantità”

Eccone un esempio:

Oppure è possibile trovarne di diverse tipologie sul mercato!

CONTEGGIO

“Sequenziare elementi di dimensione diversa
Confrontare quantità diverse e stabilire qual è il più grande”

  • Sono attività spesso presenti nella maggior parte delle riviste pensate per i bambini!
  • GIOCHI FAI DA TE: Partire dall’interesse del bambino e creare giochi in cui è necessario mettere gli oggetti  in ordine dal più piccolo al più grande o creare gruppi per stabilire quale sia il più numeroso. (es. macchine di diverse dimensioni, vestiti delle bambole, le figurine di calcio ecc).

Attenzione! Chiedere sempre al bambino, una volta che ha contato gli elementi, quanti ce ne siano in tutto. E’ importante che il bambino capisca che l’ultimo numero pronunciato corrisponde al numero totale degli oggetti!! 

 

Abilità grafo-motorie

Abilità stimolataCoordinazione oculo-manuale
MaterialiPuzzle
Perline
Schede con labirinti

“Giochi e Attività quotidiane”

Quali occasione migliore per stimolare naturalmente le abilità delle nostre mani, se non le attività quotidiane? Infatti le classiche attività che ci aiutano nella motricità fine, come disegnare, colorare e ritagliare o fare lavoretti possono non appassionare tutti i bambini …
E allora perchè non sfruttare attività che facciamo tutti i giorni? Pensiamo semplicemente a quando dobbiamo vestirci: dobbiamo infilare i vestiti, allacciare le scarpe, abbottonarci la camicia/la maglietta, infilare la cintura nei passanti …

Anche la cucina può aiutarci in questo senso, per esempio impastando i biscotti o gli ingredienti per fare una torta.

… E ancora creare collane infilando perline colorate e facendo nodi. Giochi di labirinti (che possiamo trovare in moltissime riviste per bambini) da svolgere con divertenti matite colorate.